separatore sassolini colorati Il Sentiero dei Ducati entra a far parte del Circuito regionale dei Cammini

160 km tra Emilia-Romagna, Toscana e Liguria

Pubblicato il: 29-12-2021

separatore sassolini colorati Attraverso gli antichi Ducati di Parma e Piacenza, Reggio Emilia e Modena

Con l’ingresso del “Sentiero dei Ducati”  sale a 20 il numero dei percorsi che rientra nel Circuito regionale Cammini e Vie di pellegrinaggio dell’Emilia-Romagna.

Il Sentiero dei Ducati (SD), che da Quattro Castella (RE) raggiunge Sarzana, e Luni (SP) in Lunigiana, in Liguria, percorre in 11 tappe a piedi i bellissimi territori divisi un tempo tra i Ducati di Modena e Reggio Emilia, da una parte, e Parma e Piacenza dall'altra, in Emilia e tra i territori contesi nei secoli tra i Malaspina, Firenze, Genova, in Toscana e Liguria.

Il sentiero attraversa la Riserva Mab Unesco dell'Appennino Tosco-Emiliano - che recentemente ha visto l'ingresso di nuove terre, toccando tre Regioni (Emilia-Romagna, Toscana e Liguria) e 4 Province (Reggio Emilia, Parma, Massa Carrara e La Spezia) - ed è uno dei 70 progetti compresi nell'Action Plan della Riserva.

Tutto il percorso è segnato sul terreno con i segnavia del Cai e con la sigla SD e unisce all'itinerario da percorrere a piedi, i trail per mountain bike e per gravel, studiati dal Gruppo MTB del Cai Reggio Emilia. Il tracciato a piedi è lungo quasi 160 Km, con oltre 7.000 metri di salita e 7.300 di discesa, dai poco più di 150 metri di quota del borgo matildico di Quattro Castella (Re) agli oltre 1200 metri del Passo del Lagastrello (Ms) - valico dell'Appennino Tosco-Emiliano che separa la Toscana dall'Emilia-Romagna. 

Gli itinerari per MTB e per gravel (sul sito del sentiero, dotato anche di mappa interattiva, si possono richiedere le tracce GPS) si intrecciano in 6 tappe con quello di trekking, passando dalla pianura al mare e sfiorando alcuni dei più imponenti massicci montuosi dell’Appennino Tosco Emiliano fino a ridosso delle Alpi Apuane (Lu).

Non solo, lungo il suo percorso, il SD incrocia preziose “gemme” come la Via Matildica del Volto Santo, la Via di Linari, l'Alta Via dei Parchi, il Sentiero Italia Cai e la Via Francigena. Inoltre, percorrendo il Sentiero Cai 672 della Val d'Enza che parte da Brescello (RE), il percorso si collega sul Po alla Ciclovia VeNTo, itinerario ciclabile turistico di circa 680 km lungo il Po, nato per collegare Torino con Venezia.

Il SD tocca anche i Castelli Matildici delle prime colline reggiane (Bianello e Canossa) e valli di grande interesse naturalistico, come quelle del Tassobbio e del Tassaro - sempre in provincia di Reggio Emilia – per poi superare il crinale tosco-emiliano al Passo del Lagastrello (Ms) e scendere nell'alta Lunigiana tra suggestivi borghi e castelli, passando sotto le Alpi Apuane (Lu) e arrivando al Tirreno a Sarzana (Sp) e Luni (Sp).

Il Sentiero dei Ducati è stato rilanciato, curato e coordinato dal Cai Reggio Emilia, con la collaborazione delle Sezioni Cai di Fivizzano e Sarzana e grazie al rapporto con i Comuni attraversati (per la manutenzione del sentiero), con l'Ente Parchi Emilia Centrale, con il Parco Nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano e con Iren, che hanno sostenuto il progetto.

avatar Monica Valeri BY: Monica Valeri
I am passionate about slow walks and journeys. My job is to write, communicate, develop projects with host communities. In APT I am responsible for the Circuit of the Paths and pilgrimage routes and for the project dedicated to religious tourism.
separatore sassolini colorati
FA' LA COSA GIUSTA: Webinar per Cammini Emilia-Romagna e Monasteri Aperti
Oltre 300 iscritti ai webinar organizzati dalla Regione Emilia-Romagna nell’ambito...
I LOVE CAMMINI EMILIA ROMAGNA
Passeggiate ed esperienze lungo i Cammini dell'Emilia Romagna
Monasteri Aperti Emilia Romagna
Incontri e esperienze straordinarie nei Monasteri, Pievi, Abbazie dell'Emilia Romagna...
7 luoghi da non perdere seguendo le orme di San Francesco
Borghi, Pievi, Conventi, sentieri che si aprono a paesaggi costellati da Rupi inaccessibili...